Educatore per l’infanzia EPI Corso di formazione professionale

EDUCATORE PER L’INFANZIA (EPI) – CORSO DI FORMAZIONESETTORE SOCIO - SANITARIO – ASSISTENZIALE - EDUCATIVO

Di cosa si tratta?

Il mondo dei bambini è da sempre associato all’armonia, alla gioia ed alla serenità. È un mondo in cui risate, allegria e sorrisi sono e dovrebbero sempre essere prerogative assolute; un mondo felice, vitale e, tuttavia, bisognoso di cura, sicurezza e protezione.

L’Educatore per l’infanzia dedica la sua attività a questo mondo e, nello specifico, a questi piccoli utenti bisognosi di amore e tutela. Tale figura professionale, svolge la sua attività all’interno di strutture ricreative come centri gioco, centri di accoglienza, reparti ospedalieri, asili nido e non solo; dirigendo la sua professione in modo tale da garantire l’educazione, la crescita e la socializzazione del bambino.

La sua attività è caratterizzata tanto da capacità tecniche e professionali quanto da attitudini e valori caratteriali ben definiti, non a caso, necessita di una formazione ben strutturata ed in grado di garantire una giusta preparazione, che sappia far fronte ad ogni necessità del bambino.

Di cosa si occupa?

L’Educatore per l’infanzia, deve entrare in contatto con il bambino, deve saper recepire i suoi bisogni, i suoi desideri e captarne le necessità inespresse.  L’obiettivo principale dell’Educatore per l’infanzia, è quello di farsi garante della crescita, dell’educazione e della socializzazione del bambino; tutelare i suoi diritti, svilupparne e potenziarne capacità ed abilità sono invece solamente alcuni dei suoi obiettivi trasversali.

Tale figura professionale svolge la sua attività in contesti come centri gioco, asili, reparti ospedalieri e centri di accoglienza, pertanto deve essere in grado di curare sia le necessità morali che materiali del bambino.

L’Educatore per l’infanzia non deve limitarsi ad accompagnare e supervisionare il bambino, ma deve altresì riuscire a stimolarlo, supportarlo e soprattutto proteggerlo da eventuali condizioni di disagio e/o marginalità e proprio per questo motivo, deve essere in grado di progettare e svolgere anche continue attività ludiche e/o educative.

Quest’attività, che erroneamente potrebbe essere paragonata a quella del baby-sitting, è dunque estremamente strutturata e radicata in una serie di competenze ed attitudini che necessitano di una formazione ben specifica.

Come si svolge il corso?

Il corso ha una durata complessiva di 600 ore di studio così suddivise: 350 per la teoria e le restanti 250 per la pratica, da svolgersi presso una delle strutture convenzionate con il nostro Ente di Formazione.

La particolarità del nostro corso, consiste in un’offerta formativa costruita su di una serie di lezioni frontali estremamente innovative: esercitazioni pratiche e situazioni simulative garantiranno un’immersione nella fase pratica, consolidando e potenziando tutte le conoscenze acquisite nel corso della parte teorica.

La frequenza è obbligatoria e per tal motivo, sono ammesse assenze soltanto per un massimo del 30% di ore di corso. A conclusione di tale percorso formativo, sarà possibile sostenere un esame conclusivo, il cui superamento garantirà un attestato di qualifica professionale dalla validità nazionale, oltre che regionale.

Chi insegna?

Docenti laureati in Medicina, Scienze Infermieristiche, Lingue, Ingegneria e Psicologia, un educatore e docenti provenienti dal mondo del lavoro cureranno lo svolgimento delle lezioni. La loro immensa professionalità, garantirà un’approfondita e valida preparazione sia pratica che teorica e supporterà lo studente nel suo percorso, con gentilezza e disponibilità.

La poliedricità e l’azione combinata di questi differenti campi di studio garantiranno, quindi, una completa e sicura formazione valida ai fini del conseguimento dell’attestato di qualifica professionale.

Cosa si studia?

Materie tipiche dell’attività come pedagogia, sociologia e psicologia, saranno trattate in maniera estremamente graduale per procedere poi sino alle tematiche inerenti le normative di riferimento.

Nello specifico le tematiche affrontate saranno

Tecniche di pronto soccorso; Sicurezza sul lavoro; Creazione e gestione di laboratori; Tecniche espressive; Gestione dei conflitti; Analisi dei bisogni del bambino; Interpretazione delle necessità del bambino; Tecniche di animazione; Diritti del bambino ecc.

Il valore del corso

Il corso per Educatore per l’infanzia (EPI), punta quindi ad una formazione professionale e completa, in grado di preparare ed assicurare al suo partecipante le giuste capacità per il conseguimento di un attestato di qualifica professionale nazionale oltre che regionale rispettoso degli standard formativi stabiliti dal D.D. n. 49 del 18/03/2016 pubblicato sul BURC n.23 del 11/04/2016.

È fondamentale, inoltre, sottolineare l’importanza di tale esperienza formativa dal punto di vista pratico oltre che umano: la partecipazione a tale corso frutterà infatti anche in termini tecnici, garantendo punteggio utile al fine di un eventuale concorso ed arricchendo il curriculum vitae notevolmente.

Hai Bisogno di Aiuto ? Contattaci

Hai bisogno di informazioni su Garanzia Giovani ? Oppure sui tirocini in partenza ? Contattaci saremo felici di aiutarti.

Vuoi Iscriverti a questo corso ?