Un capo troppo meticoloso: consigli su come rapportarsi

In un contesto lavorativo può accadere spesso di avere un capo troppo meticoloso. Ecco alcuni consigli su come gestire al meglio il rapporto con lui

La troppa meticolosità di un capo, in un luogo di lavoro, è spesso una manifestazione di scarsa fiducia verso i dipendenti e le loro prestazioni. Per rendere dunque i rapporti più sereni occorre che il singolo lavoratore metta in atto una strategia nella quale ogni mossa può andare ad incidere in maniera positiva

Quanto è utile dimostrarsi ambiziosi…

Il dimostrare, ad esempio, la propria ambizione di fronte ad un capo troppo meticoloso genera solitamente buoni risultati ma è comunque un requisito da gestire con prudenza. Si consiglia sempre, infatti, un inizio “soft”, candidandosi, laddove possibile, per lo svolgimento di compiti più facili e che si possono assolvere soprattutto da soli: operando con impegno e dunque valorizzando al massimo il proprio patrimonio di competenze, si potranno sin da subito dimostrare al proprio capo troppo meticoloso risultati brillanti.

Con questo buon inizio, dunque, la strada da fare sarà sicuramente più agevole: è pur vero che si potranno così ricevere nel tempo ulteriori e più difficili incarichi ma si avrà, dalla propria parte, la consapevolezza di quanto fatto di buono nelle precedenti esperienze. Sarà importante, inoltre, rispondere affermativamente ad ogni nuova richiesta che viene fatta dal proprio capo, anche se questa può apparire pesante o fastidiosa. Se si tratta di progetti da portare avanti nel giro di settimane o mesi, si raccomanda di tenerlo sempre aggiornato su tutte le novità, comunicandogliele di persona oppure compilando report.

Ottenere stima, fiducia e buona reputazione

Mettendo in atto un percorso di inserimento graduale, il lavoratore potrà beneficiare nel corso del tempo di una crescente stima e fiducia da parte del suo capo troppo meticoloso: da questi valori, non potrà che scaturire una sua buona reputazione in tutta l’azienda. Per rafforzare questa considerazione, sarà necessario rispettare sempre ed in maniera rigorosa tutti i regolamenti interni: dall’orario di inizio e fine lavoro ai termini di scadenza delle consegne. Se si riesce a svolgere il proprio lavoro entro i termini prefissati o addirittura in anticipo, si può dimostrare ulteriore “buona volontà” aiutando gli altri colleghi in difficoltà. Quest’ultimo aspetto può rivelarsi davvero fondamentale per la serenità del rapporto con il proprio capo: quest’ultimo, infatti, tenderà inevitabilmente a diminuire i controlli sia sul singolo dipendente che su tutto l’organico. Collaborare, fare squadra, in poche parole “darsi una mano” costituisce sempre una strategia molto utile ed efficace per lavorare e soprattutto vivere bene in qualsiasi azienda.

Conoscere bene il proprio capo ed attuare un comportamento “flessibile”

Altro prezioso consiglio da seguire per gestire un capo troppo meticoloso è quello di “studiarlo”: ovvero, osservarlo attentamente in ciò che fa in ufficio, comprendendo tanto le cose che lo fanno innervosire quanto quelle che invece lo rendono soddisfatto. Sarà utile, a tal proposito, confrontarsi con qualche collega che ha già instaurato con lui un buon rapporto per capire l’atteggiamento e le azioni più opportune da esperire. Spesso, la chiave di volta può essere individuata nella “flessibilità” del proprio comportamento: in pratica, saper essere professionali e diligenti, come nella maggior parte delle situazioni, ma all’occorrenza mostrarsi capaci di sdrammatizzare momenti caratterizzati da eccessiva tensione con una battuta di spirito o un atteggiamento più amichevole, senza ovviamente andare oltre certi limiti confidenziali.

Infine, la fiducia da parte di un capo troppo meticoloso potrà essere conquistata mostrando sempre spigliatezza ed assoluto coinvolgimento in tutte le vicende riguardanti il lavoro: in ogni occasione di confronto, guardarlo sempre negli occhi ed ascoltarlo con grande attenzione e partecipazione; insomma, mai mostrarsi dinanzi a lui come “pesci fuor d’acqua”!