Riqualificazione edilizia e interior design: aumenta il giro d’affari

Il giro d’affari dei professionisti della riqualificazione edilizia e dell’interior design continuerà a crescere anche nel 2019

Il giro d’affari dei professionisti della riqualificazione edilizia e dell’interior design è in costante aumento. A rilevarlo è uno studio del settore condotto dalla piattaforma web Houzz.

Houzz è un sito Web e una comunità online che si occupa di trovare soluzioni di architettura, interior design, decorazione, progettazione del paesaggio e miglioramento della casa.

Lo studio è stato fatto in Italia tra 579 professionisti relativo ai progetti di ristrutturazione eseguiti nel 2018 e quelli previsti per il 2019.

Riqualificazione edilizia e interior design: ottimi risultati raggiunti nel 2018

La metà dei professionisti intervistati ha soddisfatto o superato le aspettative di entrate lorde per l’anno (51%) e circa un terzo di questi (35%) ha osservato una crescita superiore al 10% rispetto all’anno precedente. L’aumento dei ricavi è stato maggiore per gli architetti, con incrementi superiori al 15% per un quarto degli intervistati (25%).

Questa crescita ha portato anche alla possibilità di assumere un maggior numero di persone.

Un’azienda su sei, infatti, ha assunto nuovi dipendenti nel 2018 (15%), con una crescita del personale maggiore nelle imprese di mobili e accessori (19%), seguite da architetti (13%) e interior designer (10%).

Nonostante gli ottimi risultati, sono state numerose le sfide che hanno dovuto affrontare i professionisti del settore durante tutto il 2018.

Quali sono i principali problemi che hanno dovuto superare? Gli esperti intervistati dal sito Houzz hanno dichiarato che le principali sfide sono state:

  • Clienti eccessivamente preoccupati per i costi;
  • Difficoltà a trovare potenziali clienti;
  • Difficoltà a riscuotere i pagamenti;
  • Clienti con aspettative poco realistiche;
  • Economia locale debole/incerta;
  • Economia nazionale debole/incerta.

Riqualificazione edilizia e interior design: professionisti della casa ottimisti per il 2019

Quasi due terzi delle aziende di settore si aspettano una crescita del fatturato lordo nel 2019 (65%). Circa la metà dei professionisti stima incrementi superiori al 10% (45%). Per sostenere questa crescita, gli intervistati prevedono di acquisire progetti con budget più elevati (65%), dedicare maggiori risorse alle attività di marketing (51%) e migliorare l’esperienza del cliente (46%).

La categoria che si aspetta un maggior profitto per il 2019 è quella degli interior design, infatti circa il 74% degli intervistati di chi opera in questo settore è ottimista sui possibili ricavi.

La metodologia usata per lo studio del settore

Il sondaggio è stato inviato ai professionisti registrati su Houzz Italia che lo hanno compilato tra il 7 dicembre 2018 e il 22 gennaio 2019.

Come già detto, sono 579 il numero totale di coloro che hanno risposto a questo studio.

Di seguito le categorie di business intervistati nel sondaggio:

  • Architetti/Interior Designer (402)
  • Specializzazione – Arredamento (88)
  • Specializzazione – Costruzione e ristrutturazione (48)
  • Imprese edili (25)
  • Specializzazione – Esterni (16)

Il confronto con gli altri paesi

Lo studio è stato condotto anche in altri paesi europei. Confrontando i dati emerge che i professionisti italiani, per quanto riguarda le entrate lorde, sono al quinto posto dietro a: Irlanda, Gran Bretagna, Francia e Germania.

Grandi numeri a livello globale dove Stati Uniti, Canada e Australia hanno registrato, nel settore preso in considerazione, un grande aumento dei ricavi.

Francesco De Fazio