METTITI IN GIOCO: IL FUTURO DI GARANZIA GIOVANI

A poche ore dalla manifestazione che si è svolta ieri, mercoledì 22 novembre, organizzata dal Consorzio Lavoro e Formazione con la partecipazione di Assolavoro, si fanno i primi bilanci sulle novità annunciate dagli esponenti della Regione Campania intervenuti alla manifestazione: parliamo infatti del Convegno “Mettiti in gioco”, tenutosi presso la Stazione Marittima di Napoli, Molo Angiono; una giornata di informazione e orientamento, in cui le più note Agenzie per il Lavoro, oltre a giornalisti di importati testate, hanno preso parte.

Ovviamente non poteva mancare PSB srl, agenzia che da anni ormai gioca un ruolo attivo nel progetto Garanzia Giovani, avendo avviato oltre 4.000 tirocini, che ha partecipato a questa iniziativa raccogliendo numerose adesioni e richieste di iscrizione.

La giornata si è svolta nel seguente modo: la prima parte della mattinata è stata caratterizzata dalla visita di alcune scolaresche, che sono state invitate affinché le linee guida del programma arrivassero ai diretti interessati: giovani NEET dai 16 ai 29 anni, non inseriti in contesti lavorativi o in ambiti di formazione, che possono quindi avere la possibilità di beneficiare delle misure di formazione e/o accompagnamento al lavoro previste dal progetto Garanzia Giovani Campania; visitando i numerosi stand delle APL presenti, i ragazzi intervenuti hanno avuto la possibilità di ricevere un orientamento mirato, esaustivo sull’argomento e hanno potuto anche compilare moduli di iscrizione in vista della fine (di qui a pochi mesi) del loro percorso scolastico; momento in cui potranno e dovranno a tutti gli effetti proiettarsi in un mondo nuovo: quello del lavoro e della formazione costante e continuativa.

Nella seconda parte della mattinata, si sono susseguite diverse testimonianze di ragazzi che, usufruendo appunto delle opportunità offerte da Garanzia Giovani, si sono trovati a svolgere un tirocinio retribuito presso alcune aziende, per poi vedere l’evoluzione di quella esperienza in contratti di lavoro a tempo indeterminato! È stato davvero un momento ricco di entusiasmo: le dichiarazioni sincere di giovani che hanno iniziato tale percorso con poche speranze di riuscita, ma che si sono ritrovati a realizzarsi personalmente e professionalmente grazie alla buona riuscita di questo programma, che è stato messo a punto per dare non un semplice contentino, bensì una concreta, reale possibilità sia ai giovani, per incrementare la propria esperienza ed il proprio bagaglio di competenze, sia alle aziende, che possono aumentare e migliorare il proprio capitale umano.

Le testimonianze di alcune aziende presenti infatti, hanno raccontato di contesti lavorativi all’avanguardia, che hanno aperto le porte a nuove risorse, a nuovi modi di concepire il lavoro, a moderne metodologie di ricerca del personale.

Aziende quindi in linea con i cambiamenti che la nostra società sta vivendo, i cambiamenti di un mercato del lavoro sempre più flessibile, ma costantemente attento alle esigenze che la nostra epoca suggerisce e l’urgenza del momento, risulta essere proprio quella di tentare di ridurre drasticamente la disoccupazione e la paura del futuro, elemento che è venuto fuori prepotentemente dai colloqui tenuti coi ragazzi.

Dopo le testimonianze di alcuni giovani lavoratori e di svariate aziende del territorio, che hanno incrementato come dicevamo poc’anzi il proprio personale grazie alle assunzioni avvenute a seguito di tirocini extracurricolare di avviamento al lavoro, è stata la volta delle testimonianze delle varie Apl intervenute, che hanno raccontato più dettagliatamente l’iter procedurale del progetto, nonché hanno invogliato i giovani presenti a farsi conoscere, sottolineando l’importanza di questa esperienza non solo lavorativa, ma anche e soprattutto formativa; l’ultima parte della mattinata, è stata dedicata alle risposte a vari quesiti e dubbi da parte dei ragazzi sorti durante le testimonianze: anche questo è stato un ricco confronto tra le Apl e i giovani intervenuti numerosi.

In pomeriggio, dopo la pausa pranzo, sono intervenute: l’Assessore al Lavoro della Regione Campania, Dott.ssa Sonia Palmieri (che ha rilasciato anche un’intervista ad una rete televisiva presente) e la Dottoressa Maria Antonietta D’Urso, Dirigente Regione Campania presso la Direzione Generale per l’istruzione, la formazione, il lavoro e le politiche giovanili, le quali hanno finalmente annunciato le novità previste per il 2018 per il programma Garanzia Giovani, anticipando che già a partire da gennaio (quasi certamente), saranno stanziati altri considerevoli fondi per la riprogrammazione del progetto; le delegate della Regione, hanno altresì invitato con decisione le Agenzie per il lavoro a far presente in maniera costante le difficoltà riscontrate, onde permettere a chi di dovere di poter risolvere in maniera efficace qualsiasi problematica riscontrata.

La notizia che tutte le Apl e i centri per l’impiego con i propri iscritti stavano aspettando, è finalmente arrivata: si potranno dare innumerevoli altre opportunità ai giovani di usufruire di questo importante strumento di crescita personale.

Fiorinda Caliendo