McDonald: oltre 300 le domande per un impiego nella nuova sede

Boom di domande di lavoro spedite al McDonald: il re dei Fast Food, per l’apertura della nuova sede a Ghedi, riceve oltre 300 curriculum

300 domande per 30 posti di lavoro: lavorare al McDonald sembra collocarsi tra le principali ambizioni degli italiani. Ma sarà davvero un’ambizione o solo una delle vie considerate maggiormente accessibili? Uno specchio dell’Italia attraverso gli occhi degli aspiranti lavoratori, in un comune colloquio di lavoro.

Le selezioni

Dei 300 candidati, solo 80 hanno superato la selezione on line ultimata con la consegna telematica del curriculum. La seconda selezione, tenutasi nella sala consiliare del municipio di Ghedi (grazie al sindaco Lorenzo Borzi), si è sviluppata, invece, tramite colloqui orali. I candidati avranno i risultati definitivi solo la prossima settimana.

McDonald
McDonald

Occupazioni disponibili

Nei 30 posti messi a disposizione, sono richieste le più diverse figure professionali: dalla cucina al menagement ai servizi di pulizia. Gli incarichi prevedono sia impieghi part-time che full-time. Le domande sono arrivate da tutta Brescia e provincia, dove il tasso di disoccupazione, è tra i più alti d’Italia.

I candidati

In sala consiliare, durante i colloqui orali, regnava la diversità: entica, culturale e sociale. I candidati si distinguevano tra: neo laureati; ragazzi che hanno appena finito le superiori; studenti che cercano di pagarsi i vari percorsi formativi; o chi, gli studi li ha definitivamente abbandonati. Le persone presenti si differenziavano, inoltre, anche per l’età. La disoccupazione dilagante colpisce, da come è stato possibile notare, giovani e meno giovani.

Psb srl fa l’augurio a tutti i candidati di trovare prontamente lavoro e realizzare i propri sogni.

 

 

 

 

Davide Gabriele Bianco