Un focus sul Progetto Ricollocami FSE – FILA

PROGETTO RICOLLOCAMI FSE FILA REGIONE CAMPANIA

Il Progetto Ricollocami FSE – FILA è una delle misure messe in atto dalla Regione Campania per favorire il reinserimento dei disoccupati sul mercato del lavoro

Uno dei progetti più interessanti messi in atto dalla Regione Campania per contrastare l’ormai storico fenomeno della disoccupazione è il Progetto Ricollocami FSE, chiamato anche più semplicemente con l’acronimo FILA (Formazione Inserimento Lavoro). Il piano, sancito ufficialmente dai D.G.R. 420/2016 e 253/2017, rientra nel novero delle misure occupazionali previste, appunto, dal FSE, cioè il Fondo di Sviluppo Europeo.

Quest’ultimo è stato istituito al fine di perseguire specifiche finalità, corrispondenti agli “Obiettivi Tematici” 8-11. Tra questi, si possono annoverare ad esempio la promozione di un’occupazione sostenibile e di qualità, funzionale alla lotta contro la povertà ed ogni tipo di discriminazione, nonché la realizzazione di investimenti per una formazione continua dei lavoratori in un mondo che si evolve a grande velocità giorno dopo giorno.

Una misura in favore degli ex-percettori di ammortizzatori sociali

Il Progetto Ricollocami-FILA, si rivolge a quanti rientrano nella categoria degli ex-percettori di ammortizzatori sociali (Aspi, Naspi, Cassa integrazione e mobilità, ecc.) con decorrenza dalla data del 1° gennaio 2014. Per aderire al piano, all’atto dell’iscrizione i richiedenti dovranno dichiarare, e nel caso dimostrare, di essere residenti o domiciliati in Campania, non avere alcuna occupazione, essere iscritti ad un CPI (Centro per l’Impiego) e non aver mai percepito in passato simili misure di sostegno economico, ad esempio partecipando a corsi con indennità o rimborsi. Altro aspetto da evidenziare è sicuramente l’assenza di limiti di età per i candidati i quali potranno scegliere da un apposito catalogo l’ente formativo di propria preferenza.

Le diverse tipologie di intervento previste da FILA

Il Progetto Ricollocami FSE – FILA offre diversi tipi di intervento:

  • Incentivi per l’occupazione. Permette alle aziende ed alle società di assumere nuovo personale, ricollocandolo. Si può raggiungere un massimo di 7.000 euro
  • Garanzia Over. Il massimo di ore previste, nel caso specifico, è di 107. E’ prevista, per i partecipanti, un’indennità di partecipazione mensile di 802 euro e 50 centesimi
  • Esperienza di formazione pratica. Serve a procurarsi, lavorando in azienda, le necessarie conoscenze e abilità spendibili nel mondo del lavoro. Può essere di due tipi: specialistica o professionalizzante
  • Accompagnamento al lavoro. Permette un effettivo e mirato ricollocamento lavorativo tramite orientamenti e colloqui ad hoc
  • Catalogo formativo. Sono corsi di formazione che devono durare 600 ore. Per ciascun allievo è stato previsto un indennizzo di 5 euro ad ora.

Come avviene l’iscrizione con PSB

Per aderire al piano attraverso PSB occorre presentare la seguente documentazione:

  • Carta d’Identità
  • Codice Fiscale
  • Mandato di Pagamento, ovvero la lettera dell’INPS che accorda il sostegno e Curriculum Vitae.

Occorre, inoltre, recarsi al collocamento per aderire a Ricollocami 2, specificare di voler essere iscritti al progetto con PSB S.r.l. Napoli o Ariano e ricevere un documento di Patto di attivazione o Dichiarazione da consegnare a PSB.

Infine, per info e approfondimenti è possibile scrivere una mail al seguente indirizzo: info@psbsrl.it

La Redazione