Focus su Garanzia Giovani – Parte Seconda

garanzia-giovani-regione-campania-come-accedere

È possibile accedere al Programma Garanzia Giovani attraverso la registrazione sul sito ufficiale compilando il modulo online con tutte le informazioni richieste, come ad esempio la scheda anagrafica. Altre modalità di registrazione prevedono, inoltre, l’iscrizione dal sito della propria regione oppure l’utilizzo dei servizi offerti dai centri per l’impiego.

La registrazione si articola in due parti, a conclusione della prima fase verranno, infatti, inviate all’indirizzo mail previamente indicato tutte le credenziali per accedere alla propria area personale su Cliclavoro, nella quale essa potrà essere ultimata. Verrà poi richiesta, sempre in quest’area, la regione di residenza e una o più regioni nelle quali sarebbe possibile trasferirsi per poter partecipare al programma. Nel caso in cui ci si sia già registrati in passato al portale Cliclavoro, sarà allora possibile evitare di effettuare nuovamente la registrazione.

E dopo l’adesione cosa bisogna fare?

Entro 60 giorni dall’adesione, il partecipante verrà contatto da un referente regionale che gli indicherà il Servizio per l’Impiego (Agenzia per il Lavoro, Centro per l’Impiego o qualunque altro Ente accreditato per i servizi di lavoro) in cui poter effettuare il primo colloquio di orientamento. Nel caso in cui siano state inserite più regioni di preferenza, si potrà effettuare il colloquio esclusivamente presso la regione che è attualmente di maggiore convenienza. Infatti, verrà tenuto conto esclusivamente della regione in cui verrà svolto il colloquio presso il Servizio per l’Impiego. Le altre verranno automaticamente cancellate.

In ogni caso, può, però, essere concordato presso il Servizio per l’impiego che è stato prescelto un percorso personalizzato di formazione professionale oppure per l’inserimento lavorativo, senza che la regione presso la quale si è tenuto il colloquio sia vincolante, dichiarando il proprio interesse allo spostamento.

E se il candidato avesse già in mente dove svolgere il proprio percorso?

Nel caso in cui il candidato abbia già un’idea precisa su dove effettuare il proprio percorso con Garanzia Giovani, può presentarsi in maniera autonoma svolgendo il primo colloquio presso un Servizio per l’Impiego.

Quali sono le tempistiche per Garanzia Giovani?

Garanzia Giovani assicura entro 4 mesi dalla stipula del Patto di Servizio, ossia da quando viene effettuato il colloquio presso un Servizio per l’Impiego, la proposta di una collaborazione in linea con il proprio profilo.

Quali sono i servizi che offre Garanzia Giovani?

Di seguito verranno riportati tutti i servizi offerti durante la partecipazione a Garanzia Giovani. È bene, però, sottolineare che queste fasi non sono propedeutiche, per cui non è detto che verranno effettuate in maniera sequenziale. Ad ogni modo, le riportiamo qui di seguito:

  • Accoglienza: questo è il primo step attraverso il quale si viene informati presso il Servizio per l’Impiego su quanto previsto in ogni specifica regione, quindi da come accedere a cosa viene offerto;
  • Orientamento: questa è la fase in cui verrà delineato il profilo personale, che può consistere in un tirocinio, in un apprendistato oppure in un’attività lavorativa vera e propria. Gli step di orientamento possono essere anche due, di primo e di secondo livello.
  • Formazione: può essere concordata in fase di colloquio ed è volta al reinserimento in percorsi formativi (per chi ha meno di 19 anni) oppure all’inserimento lavorativo vero e proprio;
  • Accompagnamento al lavoro: in questa fase, invece, vengono selezionate le attività lavorative maggiormente adeguate al proprio profilo (processo tecnicamente definito come scouting), e poi viene effettuato il matching tra ciò che viene offerto dal mercato e ciò che il candidato può dare.
  • Apprendistato: altra fase prevista da Garanzia Giovani, è di tre tipi: apprendistato per la qualifica e diploma professionale, istruzione secondaria o certificato di specializzazione tecnica superiore, apprendistato professionalizzante e apprendistato per l’alta formazione e ricerca;
  • Servizio Civile: per partecipare bisogna avere un’età compresa tra i 18 ed i 28 anni. La durata è di 12 mesi con un compenso di € 433,80 al mese. È prevista anche un’opzione per svolgerlo all’estero.
  • Tirocini: i tirocini con Garanzia Giovani possono avere una durata compresa tra i 6 ed i 12 mesi e possono essere due tipi: tirocini extracurriculari, che hanno l’obiettivo di facilitare l’inserimento o il reinserimento nel mondo del lavoro e tirocini in modalità geografica nazionale o transazionale che, invece, facilitano lo spostamento o all’estero o in altre regioni. Se ci si trasferisce, il compenso mensile sarà più alto;
  • Sostegno all’autoimprenditorialità: questa è una funzione volta invece a favorire chi ha intenzione di mettersi in proprio;
  • Mobilità professionale all’interno del territorio nazionale o in Paesi UE: fase questa che favorisce coloro che vogliono effettuare un’esperienza all’estero oppure in un’altra regione e prevede l’assegnazione di un voucher di 6 mesi per la copertura di vitto e alloggio.
  • Formazione a distanza: questa fase è, invece, dedicata all’e-learning, cioè alla formazione a distanza.