Nuovi accordi per l’Apprendistato: stipulate due intese tra le Parti Sociali e la Regione Campania per la formazione giovanile

apprendistato regione campania

Martedì 27 marzo, presso l’Assessorato alla Formazione e alle Pari Opportunità della Regione Campania, è avvenuto un importante meeting in cui hanno partecipato: l’assessore in persona; l’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania; Confprofessioni (l’organizzazione più importante di rappresentanza dei liberi professionisti in Italia); il Comitato Unitario degli Ordini e dei Collegi di Napoli e della Campania; le Parti Sociali rappresentate dai diversi Enti Bilaterali e dai membri dell’Osservatorio per l’Apprendistato in Campania, allo scopo di discutere di formazione lavorativa per i giovani.

Questo incontro è stato molto proficuo perché ha dato seguito al provvedimento dello scorso novembre della Giunta regionale, con il quale sono stati assegnati quattordici milioni di euro per la programmazione finanziaria dell’Apprendistato.

Si è perciò proceduto a definire e poi firmare due specifici accordi: il primo relativo alla formazione di apprendisti tramite un contratto di Apprendistato di Alta Formazione e di Ricerca; il secondo prevede invece la formazione di apprendisti con un contratto di Apprendistato per la Qualifica Professionale e il Diploma Professionale.

Qual è l’obiettivo di queste due convenzioni? Sostenere la formazione giovanile e il primo inserimento lavorativo.

L’Apprendistato è uno dei punti cardini del progetto europeo Garanzia Giovani, nato per dare la possibilità di trovare una collocazione lavorativa a giovani tra i 15 e i 29 anni.

Garanzia Giovani è fortemente sostenuto da P.S.B. SRL.

In un’intervista successiva alla firma degli accordi l’assessore Marciani ha sostenuto che lo strumento dell’apprendistato è di vitale importanza per permettere ai giovani di avvicinarsi al mondo del lavoro.

Di Alessandro Maria Raffone