La Shoah ricordata nella sede PSB di Bovino

Il 13 febbraio 2020 si è tenuto un importante convegno, dedicato alla memoria della Shoah nella Scuola, presso la sede della PSB di Bovino

Il convegno, dall’evocativo titolo “Scuola e Memoria“, si è svolto il 13 febbraio 2020 a partire dalle ore 10.00 presso la Sala Conferenze della sede PSB Srl di Bovino (FG), Località Tiro a Segno.  Quest’ultima è un Ente di Formazione professionale e a Bovino è anche sede esami dell’Università Telematica Mercatorum.

L’evento ha avuto lo scopo di implementare la discussione della Shoah tra i giovani grazie alla presentazione del volume di Roberto Matatia “I vicini scomodi. Storia di un ebreo di Provincia, di sua moglie e dei suoi tre figli negli anni del Fascismo”.

Diverse scuole hanno preso parte al convegno, tra le quali ricordiamo: il Liceo Scientifico di Bovino e Accadia, l’IPSIA Bovino, l’IPC di Deliceto e la locale Scuola Secondaria di I Grado.

Programma degli interventi

Di seguito, la programmazione degli interventi della giornata.

Saluti:

Prof. Ottone Perrina, Dirigente Scolastico presso Istituto Omnicomprensivo Monti Dauni;

Dott. Vincenzo Nunno, Sindaco di Bovino;

Dott.ssa Maria Aida Episcopo, Dirigente Ufficio Scolastico A. T. di Foggia.

Interventi:

Dott. Antonio d’Itollo, Storico e Dirigente tecnico USR;

Don Claudio Manfredi, Ecumenista;

dott. Roberto Matatia, Autore del libro “I vicini scomodi”.

Evento Bovino Shoah

La Shoah in Italia nelle memorie di una famiglia ebraica

È importante che i nostri ragazzi conoscano cosa è stata la Shoah e cosa ha significato concretamente per le vittime di questo disonore europeo e italiano affinché simili orrori non si ripetano mai più. Proprio questo è il grande merito del libro di Matatia, riportare su carta le memorie di una famiglia ebraica colpita in pieno prima dalle infami Leggi Razziali e poi dall’Olocausto.

La Storia della famiglia Matatia, originaria di Corfù ma trasferitasi in Italia nel Primo Dopoguerra, si fonde con la Grande Storia. Da italiani de facto diventano stranieri nella loro nuova Patria, costretti a fuggire e a nascondersi per non dover essere deportati.

Tutti i membri della famiglia, cinque, saranno deportati ad Auschwitz. Solo uno, Nino, tornerà grazie alla sua abilità nel suonare la fisarmonica.

PSB Srl Ente di Formazione

L’incontro alla PSB, con il Patrocinio del Comune di Bovino, è dovuto all’intraprendenza del Responsabile della sede, il Dottor Aldo Maglietta, il quale ha portato avanti la mission della PSB Srl: formare l’individuo.

Una tematica forte come quella della Shoah, infatti, non può non essere discusso e affrontato dai giovani, affinché gli errori del passato non si ripetano mai più.