Il lavoro dei nostri sogni si svolgerà in Svezia

In Svezia stanno selezionando una persona per svolgere il lavoro dei nostri sogni. Quale? Continuate a leggere e lo scoprirete

Quante persone, in questo preciso momento, staranno svolgendo un lavoro che non amano per niente o sono addirittura disoccupati. In Svezia sarà possibile, ma solo per una persona, ribaltare per sempre questa situazione.

Non sappiamo se il fortunato (o la fortunata) dovrà necessariamente essere di nazionalità svedese o potrà anche essere cittadino dell’Unione Europea.

Quello che sappiamo con sicurezza è il lavoro e la motivazione dietro a questa incredibile offerta. Ma andiamo con ordine.

Custode della stazione di Korsvägen (Svezia)

Al momento in fase di realizzazione, la stazione di Korsvägen, nei pressi di Göteborg, ospiterà un interessante esperimento sociale.

Il futuro impiegato, che godrà di un contratto a tempo indeterminato a tutti gli effetti, dovrà lavorare due minuti netti al giorno. Il compenso si aggirerebbe sui duemila euro mensili.

Il suo compito sarà quello di aprire e chiudere la stazione. Per tutto il resto del tempo, sarà libero di fare ciò che vuole e dedicarsi a qualsiasi attività, che non dovrà essere retribuita però.

Veduta di Stoccolma, capitale della Svezia

Potrà sia proseguire la giornata all’interno del complesso sia all’esterno del medesimo. Avrà la massima libertà decisionale.

Io, ad esempio, leggerei e scriverei libri di Storia. Farei lunghe passeggiate e andrei in palestra.

Il senso di questo esperimento

Questa particolare situazione lavorativa, e potremmo dire anche esistenziale, è parte integrante del progetto denominato Eternal Employment (Impiego Eterno, in italiano).

Secondo quanto ha riportato il portale Atlas Obscura, due artisti (Jakob Senneby e Simon Goldin) hanno deciso di impiegare circa 570mila euro per questo esperimento.

In realtà, i soldi sarebbero serviti a decorare una stazione della metropolitana ma hanno deciso di spendere la cifra sopraindicata in quella che dovrebbe diventare la loro opera d’arte in fieri, ossia la vita del futuro impiegato.

Vogliono comprendere come spenderà la sua vita una persona con tutto il tempo libero a disposizione, per tutta la vita per giunta.

Se siete interessati a questo lavoro avete ancora tempo: l’impiego è a partire dal 2025, anno nel quale la stazione aprirà definitivamente i battenti.

Voi cosa ne pensate?