De Luca annuncia la data effettiva del Maxi Concorso in Campania

L’otto luglio finalmente partirà la possibilità di iscrizione per il concorso per 10.000 posti riservati ai giovani che ambiscono a lavorare nella pubblica amministrazione della Campania.

Il presidente De Luca ha ufficialmente annunciato la data di pubblicazione del bando per il concorso per posti di lavoro negli Enti Locali campani. Il bando è riservato sia a laureati che diplomati.

L’annuncio tanto rimandato

“L’8 luglio sarà pubblicato il bando per il piano del lavoro in Campania. Finalmente 10mila posti di lavoro per giovani diplomati e laureati della regione. Sarà un’altra splendida opportunità che diamo ai giovani e un altro motivo per bloccare il flusso di emigrazione che rischia d’impoverire la nostra regione”. Con queste testuali parole Vincenzo De Luca, governatore della Regione Campania, ha formalizzato definitivamente la data per la partenza del bando che dona speranza a diecimila ragazzi campani. L’aspettativa è altissima, in una regione meridionale dove il lavoro è praticamente un miraggio, in particolare per i giovani, gran parte dei quali anche in possesso di un titolo universitario. L’otto luglio è quindi la data di pubblicazione dell’ormai famigerato bando di concorso ed è stata resa nota durante un intervento del Presidente della Campania in occasione di una iniziativa relativa alle Universiadi 2019 tenutosi ad Eboli, in provincia di Salerno.

Come “funziona” il bando

Il focus principale è comprendere a chi è rivolto il bando e cosa possono aspettarsi i 10.000 fortunati che riusciranno a superare le varie prove selettive. Oramai è risaputo che i vari Enti Locali della Regione Campania sono in carenza di organico a seguito del blocco delle assunzioni imposto da ormai troppi anni a seguito del Piano di Rientro. Per ovviare parzialmente a questo vero e proprio vuoto organizzativo, praticamente insostenibile, è stato predisposto un vero e proprio maxi concorso che dovrebbe colmare la principali lacune nella Pubblica Amministrazione, principalmente nei Comuni della Campania. Le figure a concorso sono variegate e sono estesamente reperibili sul sito ufficiale della Regione Campania. A far domanda di partecipazione sono abilitati sia i giovani diplomati che i laureati, principalmente in discipline affini al ruolo amministrativo, quindi i cui studi siano nel settore economico o giuridico, non mancano però anche figure da dedicare agli uffici tecnici, quindi geometri e ingegneri edili. Formalmente, i posti a concorso copriranno le aree C e D, quindi in pratica pochi gradini sotto il livello dirigenziale.

L’iter della procedura di assunzione prevede una prova pre-selettiva che è indispensabile per ridurre il numero degli aspiranti, che si prevede altissimo. Dopo tale fase iniziale, partiranno le prove vere e proprie. Chi riuscirà a superarle verrà avviato ad un percorso formativo in modalità on-line a cui seguirà un tirocinio da svolgersi presso l’Ente di destinazione. La durata complessiva sarà di dieci mesi, allo scadere dei quali i candidati sosterranno una prova scritta finale.

Il Corso-Concorso

La formula scelta è quella del corso-concorso, così da permettere anche a quanti non riuscissero a confermare il superamento della prova finale, almeno la possibilità di inserire nel proprio Curriculum Vitae un periodo effettivo di lavoro, come base per poter avviarsi all’inserimento nel mondo del lavoro.

 

Federica Amodio