Colloqui di lavoro: alcuni consigli per rispondere alle domande

Ecco alcuni consigli su come rispondere durante i colloqui di lavoro a domande che possono sembrare facili ma che in realtà non lo sono

Ogni qual volta ci troviamo a dover affrontare un colloquio di lavoro, la maggior parte di noi tende a sviluppare forti livelli di ansia. Abbiamo paura di non saper rispondere alle domande ma anche di rispondere in maniera sbagliata. Ormai, gli addetti alle risorse umane hanno imparato metodologie facili e veloci per raccogliere diverse informazioni sui candidati. Queste domande mettono il candidato nella condizione di dover uscire dalla propria comfort zone, aumentando così le probabilità di essere colti in fallo. Vediamo insieme quali sono le domande “tranello” che possono capitare ai colloqui di lavoro e alcuni consigli su come affrontarle.

  1. Descriviti in un’unica parola

Questa domanda, in apparenza molto tranquilla, in realtà può celare diverse insidie. Il consiglio è cercare di parlare in maniera sintetica di sé, sottolineando le caratteristiche che potrebbero essere affini ed utili per il colloquio di lavoro che state sostenendo. Quindi, prima di presentarvi all’appuntamento, cercate di leggere bene quali sono i requisiti richiesti.

  1. Raccontami di te

Anche in questo caso, la domanda sembra facilissima, dunque attenzione a non farvi ingannare! È bene rispondere a questa domanda facendo riferimento ancora una volta a tutte le competenze che risultano essere affini al posto di lavoro per il quale state sostenendo il colloquio. Magari, conviene fare un breve accenno ai vostri titoli di studio per poi concentrarvi sulle esperienze lavorative, tralasciando aspetti personali come hobby o vita privata.

  1. Quali sono i tuoi punti di forza ed i tuoi punti di debolezza

A questa domanda bisogna fare molta attenzione. La soluzione migliore è rispondere con intelligenza ma sempre onestamente, elencando magari i difetti che non interferirebbero con la posizione lavorativa per la quale state concorrendo. Per quanto riguarda i punti di forza, cercate di non esagerare elencando qualità eccezionali.

  1. Come mai hai deciso di lavorare per noi?

La modalità migliore per rispondere a questa domanda nei colloqui di lavoro è dichiarare di condividere in pieno la mission dell’azienda. Inoltre, potete sottolineare che soddisfate in pieno le richieste dell’offerta lavorativa. Mai e poi mai dovete rispondere che avete scelto quel lavoro perché è vicino casa o per qualunque altro tipo di comodità.

Kristina Barresi