Ariano Irpino: la PSB Srl continua le sue attività

Anche se la situazione è critica e un intero comune (Ariano Irpino) è bloccato, la PSB Srl continua le sue attività in smart working 

Sabato scorso, 21 marzo, alle 8 e 30 del mattino è andata in onda la trasmissione “Inviato Speciale”, celebre trasmissione radiofonica di Radio Rai 1. Durante questa puntata è stato intervistato anche l’Ing. Antonio Memoli, Responsabile della sede PSB Srl di Ariano Irpino, comune dell’Avellinese da diversi giorni in quarantena a causa di un’ordinanza voluta dal Governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, a seguito dei numerosi casi di Coronavirus

L’Inviato Speciale

L’intervista rilasciata da Memoli ha fatto parte di un’ampia puntata dedicata all’emergenza italiana sul Covid-19, concentrandosi sia al Nord (“Nord in trincea”, servizio curato da Milvia Spadi) che al Sud Italia (“Il Sud si attrezza” a cura di Rita Pedditzi). 

Proprio il pezzo della Pedditzi inizia con Ariano Irpino, una cittadina di circa 22mila persone ormai diventata un paese fantasma con i bambini e gli anziani costretti a casa mentre tutti gli altri possono uscire solo per “motivi gravi”. 

Le parole di Antonio Memoli 

Non è facile parlare di certi argomenti, di certe situazioni quando ti toccano emotivamente. Antonio ha saputo dominare i propri sentimenti del momento e ha saputo rappresentare i sentimenti di tutta una comunità. 

Voglia di ripresa e di reagire ad un momento difficile: anche se in questi giorni è l’unico o quasi presente in sede (via Cardito 203), riesce comunque a far lavorare da casa, in modalità smart working, i suoi collaboratori. 

E’ questa l’essenza del messaggio: si può lavorare anche da casa, l’importante è non fermarsi, andare avanti per se stessi e per tutta una comunità.