ANM, anche oggi chiusura improvvisa delle Funicolari

Continua a Napoli lo stato di agitazione dei dipendenti di ANM (Azienda Napoletana Mobilità) che prestano servizio presso alcune Funicolari del capoluogo campano. Dopo la chiusura improvvisa di tutte le stazioni, avvenuta nel pomeriggio di ieri, anche oggi la situazione si sta ripetendo, creando così notevoli disagi all’utenza

Le cause che stanno determinando anche oggi l’improvvisa chiusura al pubblico delle stazioni ANM delle Funicolari di Montesanto, Chiaia e Mergellina, secondo quanto riportato in un comunicato stampa divulgato dai vertici dell’azienda comunale di trasporto pubblico, sono praticamente identiche a quelle già denunciate ieri: “Anche oggi – si legge –  come già accaduto ieri dopo la comunicazione del prolungamento dell’orario di esercizio nel weekend della funicolare centrale, i capiservizio delle funicolari di Chiaia e Mergellina hanno infatti comunicato all’Anm di non poter lavorare perché ammalati”. I vertici dell’azienda tengono a specificare, inoltre, che il disagio di oggi è stata provocato dall’assenza di tre capiservizio, “diversi da coloro che si erano ammalati ieri». Essendo giunta in azienda la comunicazione della loro impossibilità di recarsi sul posto di lavoro soltanto intorno a mezzogiorno, nonostante l’immediata ricerca di sostituti, non è possibile garantire per il pomeriggio di oggi l’apertura delle stazioni delle tre Funicolari: « I capiservizio delle funicolari sono in tutto 15 ma il richiamo in servizio è, da contratto, su base volontaria e tutti coloro che sono stati reperibili hanno affermato di non poter coprire il turno pomeridiano. L’indisponibilità di capi servizio  impedisce, quindi, per il secondo giorno consecutivo di garantire il servizio all’utenza”.

Quali sono le reali motivazioni alla base di questa vicenda?

I disagi causati all’utenza di Napoli dai dipendenti di ANM stanno verificandosi, guarda caso, a pochi giorni di distanza dalle dichiarazioni del Sindaco del capoluogo campano, Luigi De Magistris, riguardanti il ripristino del prolungamento notturno delle Funicolari e della Metro Linea 1 nei fine settimana. Nell’ambito di un evento pubblico (il World Press Photo), il primo cittadino aveva dichiarato di voler restituire questo servizio alla cittadinanza, dopo più di un anno dalla sua sospensione dovuta ai problemi finanziari di ANM, già a partire dal prossimo weekend del 1-2 dicembre 2018: “I soldi ci sono, Anm sta uscendo dal tunnel. Ora ci vuole la volontà  di tutti”. Queste le parole rilasciate dal Sindaco dalle quali sembra trasparire la garanzia che gli eventuali straordinari notturni dei weekend sarebbero retribuiti; tuttavia, lo strano comportamento messo in atto dai dipendenti di ANM in queste ore desta qualche perplessità, confermata, tra l’altro, anche dal fallimento delle trattative fra i vertici aziendali e le rappresentanze sindacali per il raggiungimento di un accordo sui prolungamenti del servizio.