Amazon: 5.500 posti di lavoro creati in Italia

Solo nel 2018 Amazon ha assunto 2.000 dipendenti con posti di lavoro a tempo indeterminato e con molteplici agevolazioni

Amazon fa sapere che grazie alla sua azienda nel 2018 in Italia sono stati creati più di 2000 posti di lavoro a tempo indeterminato, dato che ha attestato una crescita del 50% in più rispetto all’anno precedente.

Le assunzioni di Amazon

Numeri davvero incredibili se si pensa che a luglio di quest’anno l’azienda aveva reso pubblico l’intento di assunzioni programmate previste, ovvero 1.700, riuscendo addirittura a superarlo. I nuovi assunti sono stati dislocati in diverse sedi: Vercelli, Milano, Passo Corese (RI), Cagliari e Castel San Giovanni. Certo, il colosso dell’e-commerce di Seattle ha notevolmente influito sulle assunzioni degli ultimi anni in Italia, favorendo la lotta contro la disoccupazione. Infatti, solo nel nostro Paese, Amazon ha assunto circa 5.500 dipendenti con contratti a tempo indeterminato.

Le agevolazioni dei lavoratori di Amazon

I contratti di lavoro firmati da Amazon prevedono, chiaramente oltre al compenso mensile, anche un’assicurazione medica privata, già a partire dal primo giorno di lavoro, diversi benefit, una retribuzione competitiva e l’assicurazione sulla vita. In più, i dipendenti che lavorano per Bezos hanno diritto a diversi sconti sugli acquisti dal sito, un programma completamente innovativo di congedo parentale e anche un piano pensionistico aziendale.

Amazon finanzia la formazione per i propri dipendenti

In più, Amazon offre ai propri dipendenti dei centri di distribuzione un programma completamente innovativo, denominato Career Choice, che consente ai dipendenti del sito dell’e-commerce di dedicarsi alla formazione. Attraverso questo servizio, infatti, è offerta la possibilità ai lavoratori adulti di farsi anticipare le spese per la formazione fino al 95% dei costi di retta o altri importi correlati a corsi di formazione scelti direttamente dal personale. L’importo massimo previsto è di ben € 8.000.

Amazon non ha intenzione di fermarsi così

Mariangela Marseglia, la Country Manager di Amazon.it e Amazon.es, ci ha tenuto a precisare l’orgoglio dell’azienda nell’aver assunto altri 2.000 nuovi lavoratori per garantire standard qualitativi sempre più elevati. Il sito di e-commerce ha fatto sapere che è assolutamente primario nella politica aziendale offrire un supporto di alto livello a tutti clienti ed anche alle imprese che collaborano.

Tra l’altro, Amazon non ha intenzione di fermarsi così, come sottolineato dalla stessa Marseglia. Infatti, per l’Italia questo pare essere proprio il primo di innumerevoli step e programmi di assunzione. L’obiettivo, per l’appunto, è quello di offrire servizi sempre migliori sia ai clienti che ai produttori ed imprenditori locali, sostenendoli nel raggiungimento di successi di vendita nel nostro Paese e nel mondo intero.

Amazon investe nelle infrastrutture

In più, Amazon, oltre a dedicarsi alle assunzioni, continua ad investire nel settore dell’infrastruttura logistica in tutta Italia. Nel 2017, infatti, sono stati aperti ben 5 centri di smistamento nel nostro Paese e due centri di distribuzione a Vercelli e a Passo Corese. Nel 2018, il sito di e-commerce ha inaugurato altri sei nuovi depositi di smistamento in tutto il territorio nazionale e un nuovo centro di distribuzione a Casirate, in provincia di Bergamo.

Kristina Barresi