82 MILIONI DI FINANZIAMENTI PER LA FORMAZIONE CONTINUA NEL 2018

Il For.te ha destinato 82 milioni di finanziamenti per la formazione continua dei lavoratori nel 2018

I fondi del 2018 per la formazione continua

Il Fondo nazionale For.te, che è il più importante tra i fondi interpersonali destinati alla formazione continua, ha stanziato per il 2018 82 milioni di finanziamenti a costo zero destinati alle aziende.

Il Fondo For.te: da chi è composto?

Il Fondo, destinato alla formazione continua nel settore terziario, è nato grazie alla collaborazione tra la Cgil, la Uil, la Confcommercio, la Cisl e la Confetra ed è determinato dal ricavo dei contributi obbligatori per la disoccupazione involontaria, che tutte le aziende devono necessariamente versare all’Inps. Ogni impresa può liberamente scegliere di indirizzare i propri contributi, che corrispondono allo 0,30% del salario lordo, per fondi interprofessionali, come ad esempio il For.te che si occupa di finanziare, appunto, operazioni di formazione continua.

Nonostante tutto, però, la maggior parte delle aziende non ha deciso di destinare le proprie risorse a For.te: infatti, solo l’8.3% dei lavoratori di età compresa tra i 25 ed i 64 anni riesce ad accedere a percorsi di questo tipo.  Inoltre, il dato in questione è inferiore alla media registrata in Europa che è, invece, di 10,8%, secondo quanto riportato dalle statistiche Anpal.

Perché la formazione continua è così importante?

La formazione continua, in un momento storico come il nostro, è un elemento essenziale che non può in nessun modo essere trascurato in quanto offre ai lavoratori la possibilità di aggiornarsi continuamente e, dunque, di essere competitivi ed aggiornati sul mercato. Allo scopo di far comprendere alle aziende l’importanza di questo messaggio e dell’investimento nella formazione continua, For.te ha organizzato un tour guidato dal consulente motivazionale per le aziende, Anthony Smith. “Tieniti For.te Roadshow” interesserà diverse città come Roma, Palermo, Bari, Cagliari e Torino; la partenza ufficiale è prevista per il 26 giugno a Firenze.

Chi sono i sostenitori di For.te?

Le aziende aderenti al fondo per la formazione continua di For.te sono più di 126 mila, mentre i lavoratori coinvolti sono complessivamente 1,2 milioni. Tra il 2005 ed il 2017 le imprese hanno ricevuto un importo pari a 500 milioni di euro di finanziamenti destinati alla formazione continua.

Quest’anno i bandi pubblicati da For.te per la formazione continua sono 7 e riguardano sia aree generali che corsi più specifici incentrati sull’innovazione tecnologica ed il ramo socio-sanitario.

Come partecipare ai corsi di formazione?

Le imprese con un numero di dipendenti contenuto possono iscrivere i propri lavoratori attraverso voucher per corsi selezionati. Per le aziende con un numero di dipendenti maggiore di 250, invece, è consentita l’apertura diretta di conti individuali aziendali.