PSB S.r.l, il destino in un acronimo.

La sigla PSB racchiude al suo interno delle lettere importanti, ideali, molto affetto e soprattutto… tante iniziative.

Di Serena Giorgio

Un’antica teoria indiana ritiene fato e destino tenacemente legati al nome proprio e si dà il caso, che oggi, ad anni di distanza dalla creazione dell’acronimo PSB, si scopra che in tali iniziali sono comprese anche quelle appartenenti ai termini “Privacy” e “Sicurezza”, i nuovi punti cardini di un tenace lavoro che ha avuto ennesima prova di forza e competenza al convegno tenutosi nella serata Arianese del 19 dicembre. Il magico e notturno panorama del Comune di Ariano Irpino ha rappresentato, infatti, ancora una volta, il perfetto scenario di un evento che ha brillato sia per le magnifiche e natalizie luminarie locali sia per il forte impatto di un’iniziativa dall’alto valore sociale e culturale dall’accattivante titolo “News e Privacy 2.0”.

L’incontro, tenutosi alle ore 18:00, presso la splendida sede operativa PSB di via Cardito, ha registrato oltre che un felice consenso anche un notevole riscontro. Il convegno, infatti, segnato dalla felice collaborazione e dal sinergico impegno di enti come ARES – Associazione Ricerca e Sviluppo, PSB S.r.l. e PSB Consulting, ha fatto luce ed approfondito le novità inerenti al mondo della formazione e del lavoro per il sempre più imminente anno 2018 ed illustrato le molteplici esigenze aziendali scaturite dall’ingresso del GDPR con un’accurata analisi sulla natura dello stesso. Colonna portante dell’intero evento, oltre che tema principale, è stato, infatti, l’avvento del General Data Protection Regulation, ovvero, il nuovo Regolamento sulla Privacy UE.

Il nuovo Regolamento GDPR, altrimenti detto, Regolamento Generale per la protezione dei dati personali 2016/679 sarà, infatti, un’importante avvenimento ed un sostanziale cambiamento per tutti gli enti e le aziende che, alla luce della nuova normativa, saranno tenute ad aderire a nuove regole, a mutare i propri sistemi, ridefinire i ruoli del proprio organigramma aziendale e ad adempiere a tutti gli adeguamenti previsti da un  Regolamento che, a partire dal 25 maggio 2018, avrà effettiva ed ufficiale validità europea. Il nuovo regolamento GDPR porta con sé numerose modifiche e molteplici adempimenti da osservare: attività particolari, nuovi ruoli professionali, principi totalmente innovativi, concetti ampliati, moderne procedure ed anche originalissime terminologie. Tutti questi elementi andranno, infatti, ad approfondire, se non addirittura stravolgere e sostituire il vecchio Codice della Privacy appartenente al Dlgs 196/2003.

Le direttive da osservare e gli adempimenti da compiere entro e non oltre il 25 maggio 2018 saranno, dunque, notevoli e dall’elevata complessità ed un processo di formazione ed informazione specifica risulterà, quindi, di vitale importanza proprio per il superamento di tale fase.  Preparare le aziende, sin da oggi, significa, infatti, supportarle nel cambiamento e tutelarle, soprattutto, dalle forti sanzioni previste per le inadempienze, sanzioni pari anche ad una ben poco modica cifra dal valore di venti milioni di euro o pari anche al 4% del fatturato annuo. La PSB S.r.l., agenzia per il Lavoro accreditata al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, responsabile del Progetto Garanzia Giovani in Regione Campania e da sempre promotrice di attività di intermediazione, ricerca e selezione del personale, ricollocazione professionale dei lavoratori e Centro di Formazione accreditato alla Regione Campania per i Corsi di Formazione finanziati e autofinanziati ha deciso, dunque, di dare il proprio contributo alla causa offrendosi oltre che come creatore di un evento dalla spiccata importanza anche e soprattutto come un Partner in grado di offrire sostegno e supporto per le molteplici necessità scaturite dai nuovi concetti di Privacy e Sicurezza.

La completa preparazione scaturita dall’unione di imponenti forze come ARES e PSB potrà, infatti, offrire ed assicurare alle aziende la giusta preparazione soprattutto per quel che concerne apprendimento e comprensione di tutti i principi e le procedure da osservare per il totale rispetto del GDPR, come ad esempio, le procedure legate al Trasferimento dei dati all’Estero, la tenuta di un Registro di Trattamento, l’Analisi dei Rischi, la Valutazione di Impatto o i principi di Accountability, Privacy by design, Privacy by default, Data Breach o i ruoli da nominare come ad esempio il DPO, ovvero, il Data Protection Officer, cioè, il Responsabile dei Dati Personali o la figura professionale del Data Processor, altrimenti detto, Responsabile del trattamento dei dati. Una valida squadra di ingegneri ed esperti saprà, dunque, porsi e proporsi come abile guida ed offrire supporto e consulenza ad hoc per ogni settore aziendale e far sì che il duro processo di adeguamento imposto dal GDPR possa essere, in tal modo, degnamente superato. Informazione e Formazione tempestiva sono, infatti, gli unici strumenti utili ed efficaci al superamento di una normativa imponente oltre che estremamente incombente. Mancano, infatti, poco più di cinque mesi all’effettiva efficacia di un Regolamento europeo, entrato in vigore il 25 maggio 2016, il cui countdown è, ormai, ufficialmente scattato e di cui purtroppo molte aziende sono ancora del tutto ignare.

Basandoci, infatti, su di una ricerca condotta dal SAS – Statistical Analysis Software, il 58% delle aziende mondiali non solo non è pronta al cambiamento e non ha ancora studiato ed avviato un piano di adeguamento in tal senso ma addirittura non è a conoscenza di dover aderire a tali modifiche; probabilmente, nell’immaginario collettivo di tali aziende, tale modifica, in qualche modo, non le compete neanche. Il convegno che ha visto, oltre che la partecipazione di illustri ospiti anche l’immensa cura di esperti del settore come la Prof. Ing. Tina Santillo ed il Prof. Ing. Pasquale Natale, ha potuto, dunque, contare su di un’approfondita trattazione circa i nuovi concetti di Privacy e Sicurezza oltre che sulle imponenti novità apportate dal nuovo Regolamento sulla Privacy 2016/679. I due ingegneri hanno, inoltre, potuto rispondere alle numerose domande dei presenti ed offrire ulteriori chiarimenti ed approfondimenti con la competenza e, al tempo stesso, l’umiltà di chi sa del fare del proprio lavoro oltre che il proprio credo anche una vera e propria missione.

La Dott.ssa Serena Giorgio ha, inoltre, potuto illustrare il nascente e promettente progetto del Portale Informativo PSB Privacy e Sicurezza il cui sito, estremamente innovativo, all’avanguardia e dall’alto valore contenutistico accoglierà, news, informazioni ed importanti approfondimenti circa il GDPR offrendo, eccezionalmente, una possibilità di linea diretta con l’utente in grado di offrire risposte concrete e chiarimenti a coloro che ne avranno bisogno anche attraverso un piccolo e semplice spazio interattivo. Il dott. Silvio Grasso ha potuto, infine, concludere l’evento con un ultimo, per ordine ma non per importanza, intervento che ha fatto luce sia sui nuovi progetti della Regione Campania che sulle attività in corso.

Una vasta trattazione quella offerta, dunque, al convegno tenutosi ad Ariano Irpino in una fredda, solo per temperatura, serata del 19 dicembre. Una temperatura quasi sotto zero e che è stata, tuttavia, compensata dal calore dei presenti oltre che dalla vivacità degli organizzatori e dei relatori che hanno voluto imprimere nei propri interventi la vitalità e l’energia di un’iniziativa concreta, felice, ma soprattutto, tangibile. Un calore che ha potuto, ancor più, palesarsi al brindisi natalizio finale, dove tra un ricco buffet natalizio e tanti sorrisi, promotori, relatori, ed ospiti, come in un’unica ed affettuosa comitiva, hanno potuto abbracciare le novità del 2018 ed abbracciarsi l’un l’altro con l’augurio di un sereno natale e felice anno nuovo.